DIZIONE: PERCHE’ E’ IMPORTANTE IMPARARE A PARLARE CON UNA VOCE DA SPEAKER

DIZIONE: PERCHE’ E’ IMPORTANTE IMPARARE A PARLARE CON UNA VOCE DA SPEAKER

Ti è mai capitato di rimanere improvvisamente senza un filo di voce?

Che sensazione hai provato quando per parlare hai sforzato le corde vocali e hai sentito la tua voce completamente afona?

Scommetto che non è stato affatto piacevole!

Questo perché la nostra voce è lo strumento più importante che abbiamo per comunicare con il mondo esterno e per trasmettere agli altri i nostri pensieri e stati d’animo.

Uno strumento relazionale

Personalmente ho scoperto l’importanza della mia voce da molti anni, quando nel lontano 2002 ho iniziato a lavorare come Speaker professionista.

Scusami, non mi sono ancora presentato: mi chiamo Gian Luca Caruso e lavoro con la mia voce da quasi 20 anni.

In questo arco di tempo ho sperimentato tutte le professioni dello Speaker:

Narratore Voice Over – Over Sound Documentari – Doppiaggio Cinematografico – Speakeraggio Pubblicitario

Lavorare con la voce

Quando iniziai ero un giovane attore appena uscito da una scuola di teatro, ma con una grande passione per il mondo del cinema e il doppiaggio dei film.

Mi ero trasferito da poco a Roma con una valigia pieni di sogni, tra i quali diventare anche un bravo attore doppiatore.

Da piccolo sono cresciuto con i film hollywoodiani degli anni ’80, cioè guardando e riguardando in Vhs inimitabili capolavori come i Classici di Walt Disney, Ghostbusters, Ritorno al Futuro, i Goonies, Star Wars, E.T., Indiana Jones, e tanti altri.

Ammiravo così tanto gli attori Americani che vedevo recitare sullo schermo da imparare a memoria i loro dialoghi, interpretati in Italiano da bravissimi attori doppiatori.

Ascoltando quelle voci meravigliose attendevo alla fine del film di leggere fino in fondo i titoli di coda per scoprire a chi appartenevano.

E’ così che è iniziata la mia passione per il doppiaggio e più in generale per il mestiere dello speaker che mi ha spinto a trasferirmi da Napoli, la mia città di origine, a Roma dove si trovano i maggiori studi di registrazione e iniziare a lavorare con la mia voce.

Una professione competitiva

Sono trascorsi quasi 20 anni da quando debuttai in sala di doppiaggio con il classico turno di brusio e parallelamente iniziai a speakerare in over sound i primi personaggi dei documentari.

Per potere emergere in questo settore lavorativo molto ambito e altamente competitivo, mi sono dovuto impegnare sempre ogni giorno nel curare la dizione, eliminare qualsiasi inflessione dialettale, allenare l’articolazione e sopratutto imparare ad impostare la mia voce come quella di uno speaker professionista.

Negli anni a venire, dopo avere raggiunto alcuni dei miei principali obiettivi professionali, ho sentito il bisogno di crescere e condividere il mio bagaglio di conoscenze, insegnando agli altri le tecniche che avevo appreso in tanti anni di esperienza.

DIZIONE: L’importanza della formazione

Così, oltre a lavorare come Speaker, sono diventato anche un docente e ho creato personalmente due corsi di speakeraggio in cui insegno il mio metodo pratico e veloce: Talent Speaker e Voice Coaching.

In entrambi i corsi insegno le basi fondamentali per migliorare la propria voce e imparare a parlare come uno speaker professionista.

In particolare, Talent Speaker si rivolge a chi vuole sperimentare al microfono tutte le tecniche del mestiere di speaker per scoprire il proprio talento e scegliere da dove iniziare il proprio cammino professionale.

Voice Coaching, invece, nasce per chi vuole imparare ad usare la voce per scopi professionali di public speaking, ma anche per chi desidera migliorare la propria vita sociale e relazionale attraverso l’uso corretto della voce.

Uno strumento relazionale

Questo perché il nostro successo personale dipende tantissimo anche dal modo in cui parliamo e utilizziamo la nostra voce, che è lo strumento più importante con cui comunichiamo e ci relazioniamo con gli altri.

Con la voce non comunichiamo solo i nostri pensieri, ma esprimiamo sopratutto la nostra personalità. E’ quindi importante avere un buon rapporto con la propria voce perché equivale a dialogare bene con noi stessi.

Certamente sarà capitato anche a te di ascoltare quella vocina interiore con cui dialoghi e formuli i tuoi pensieri.

Finché resta dentro la tua testa quella voce ti sembra bella, chiara ed eloquente come quella di un grande attore.

Poi però quando esterni i tuoi pensieri pronunciandoli ad alta voce, spesso i suoni che emetti non ti piacciono.

E’ un po’ la stessa reazione che hai quando registri un messaggio sulla segreteria telefonica.

La memoria del suono

Riascoltandoti scopri che la tua voce non ti piace per niente, perché la giudichi troppo diversa da come la senti quando parli abitualmente.

Il motivo principale è perché hai sviluppato la così detta “memoria del suono”, cioè hai memorizzato nel tuo cervello il suono della tua voce, ascoltandolo direttamente dalle orecchie mentre parli.

Quando però riascolti la tua voce riprodotta da un altro strumento sonoro, avverti una grande differenza tra la tua memoria sonora e la nuova percezione che hai appena sentito.

Il risultato è che giudichi negativamente la tua voce definendola un po’ troppo brutta da ascoltare, il quale giudizio oltre ad essere molto negativo è anche pericoloso per la tua autostima.

Fobia di parlare in pubblico

La nostra voce, infatti, rispecchia tantissimo la nostra personalità e quando sentiamo una grande dissonanza tra come siamo e il modo in cui parliamo, si crea un grosso conflitto interiore che può degenerare anche nella fobia di parlare in pubblico.

Quante volte hai avuto timore di pronunciare a voce alta la tua opinione in un’assemblea o in una riunione di lavoro?

Perché non hai osato parlare per esprimere ciò che pensavi?

Rispondi sinceramente: perché giudicavi poco importante la tua opinione o avevi paura di essere deriso per la tua voce?

Se è quest’ultima la ragione, allora stai leggendo il blog giusto dove troverai sicuramente più di un articolo che ti aiuterà a trovare una risposta alle tue domande.

Infatti, dopo anni di lavoro come speaker e attore doppiatore, nei miei corsi di speakeraggio ho potuto sperimentare quanto l’uso della voce sia importantissimo non solo per esigenze professionali, ma sopratutto nella vita di tutti i giorni.

Come ordinare una pizza

Quante volte a pranzo ti sei trovato in una pizzetteria affollata? Sei in coda ad aspettare il tuo turno e intorno a te c’è un gran chiasso.

Dietro il bancone le commesse si danno un gran da fare e oggi c’è di turno pure quella carina, che ti piace un sacco.

Stai ancora pensando a quale pizza ordinare, quando finalmente tocca a te.

“Avanti, chi è il prossimo”? 

E’ proprio la tua commessa preferita a chiamarti e tu sei pronto ad ordinarle con un bel sorriso la tua pizza.

Ma poi inizi a parlare e…

“Come, scusi?”

Ti interrompe subito lei che non ti capisce.

Colto alla sprovvista provi a ripetere l’ordine, ma la tua voce è ancora troppo bassa.

“Può parlare più forte, per favore?”

Ti esorta la commessa, anche  un po’ infastidita.

Lei ti piace tanto, ma ormai hai completamente perso la sua stima.

Tutto rosso per l’imbarazzo, riprovi ad ordinare alzando di più la voce, ma il chiasso intorno a te è troppo assordante.

Alla fine rinunci a farti capire e indichi la vetrina con la mano per mostrarle la pizza che desideri.

La commessa ti accontenta, ma dalla sua faccia stizzita si capisce che le hai fatto perdere un sacco di tempo.

Come sarebbe andata, invece, se avessi ordinato la pizza usando la voce giusta?

DIZIONE: Una voce armoniosa

Ad esempio, prendendo un bel respiro prima di parlare e appoggiandoti bene sul diaframma?

Di sicuro, avresti avuto un tono di voce migliore e un volume più elevato, tale da farti capire dalla commessa immediatamente.

Anzi, visto che ti piaceva così tanto, avresti potuto fare pure colpo su di lei parlando con voce chiara e sicura.

Come faccio a sapere tutte queste cose su di te?

Semplice, perché le ho provate anche io sulla mia pelle, anzi sulla mia voce.

Anche io mi sono trovato spesso in situazioni imbarazzanti, in cui ho dovuto tirare fuori la voce giusta per farmi capire.

E naturalmente in queste circostanze sono stato agevolato dalla mia professione di speaker e dalla padronanza che ho del mio strumento vocale.

Raccontando ai miei corsi anche esperienze di vita come questa, mi sono accorto che per molti studenti erano ancora più interessanti delle lezioni di fonetica e dizione.

E infatti, prendendo spunto dalla vita quotidiana, i miei insegnamenti pratici diventavano più efficaci di tanta teoria.

Un blog per imparare a parlare come uno speaker

La voce è lo strumento più prezioso che abbiamo per comunicare con gli altri e imparare ad usarla correttamente è utilissimo per chiunque, non solo per chi vuole lavorare come speaker.

Anzi, dovremmo tutti imparare a parlare con la voce di uno speaker per migliorare le nostre relazioni e avere una vita sociale più appagante.

E’ per questo motivo che ho deciso di creare questo blog “Voce da Speaker”, per condividere con tutti le mie esperienze professionali e insegnare alle persone ad amare la propria voce.

La mia missione è di aiutare le persone a parlare con la voce che hanno sempre sognato attraverso gli articoli di questo Blog.

VUOI MIGLIORARE LA DIZIONE E
IMPOSTARE LA TUA VOCE ?

SCOPRI IL MIO METODO
PRATICO E VELOCE!

CHIEDIMI UNA
CONSULENZA ON LINE
PERSONALIZZATA
COMPLETAMENTE GRATIS

SCRIVIMI QUI LA TUA MAIL E
TI CONTATTERO’ PERSONALMENTE!

Questo modulo di contatto è disattivato perché l’utente ha rifiutato di accettare il servizio Google reCaptcha, necessario per convalidare i messaggi inviati dal modulo.